Pitta calabrese

Pane molto particolare la pitta calabrese . Mi è stato insegnato dalla mia amica del cook Rossa66. Esistono diverse versioni, c’è chi la fa più sottile, chi piccante e altro ancora. Io ho provato la sua e mi è piaciuta molto. Fatemi sapere voi cosa ne pensate!
Questa ricetta è stata  selezionata e scelta  tra le migliori del web, dal magazine online LorenzoVinci.it, un magazine dedicato alla cucina e all’enogastronomia italiana d’eccelenza, sono molto contenta e li ringrazio.
Per vedere l’articolo vi metto il link  Pitta calabrese   dove troverete ricette, storia e modi per farcirla .

Per la biga

50 gr di farina 00

25 gr di acqua

5 gr di lievito di birra

Se si utilizza la pasta madre  circa 150 gr

Ingredienti:

 200 gr di farina di semola 

200 gr di farina 00

1 cucchiaino di sale

250/ 300 gr di acqua

Per prima cosa preparare la biga , impastando farina acqua e lievito, circa 2 ore prima dell’impasto. In planetaria , nel bimby o a mano impastare , la biga le farine, aggiungendo acqua fino ad ottenere un’impasto morbido

20140418_154924

 

 

 

 

 

 

Di solito faccio l’impasto la sera cosi metto tutto in frigo coperto con pellicola, l’importante è che l’impasto triplichi il suo volume. Se fate come me , prima di lavorarlo lasciatelo a temperatura ambiente per circa 1 ora.Infarinare con semola abbondante la placca del forno, quindi versare con delicatezza l’impasto al centro e con le mani creare un buco.

PicMonkey Collage

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto io faccio un passaggio che non è ideato per questo pane ma il risultato finale secondo me è molto soddisfacente. Prendete con delicatezza un lembo dall’interno e lo portate all’esterno, (vedere foto), e i lembi sono quattro.

PicMonkey Collage1

 

 

 

 

 

 

Far lievitare fino al raddoppio , a me ci sono volute 2/3

Spolverate ancora con della farina di Semola, infornate a forno caldo a 250° per 10 minuti, poi abbassate la temperatura a 200° per altri 20-25 minuti. Nel forno metto sempre un cubetto di ghiaccio in una vaschetta.

Questo è il risultato finale

PicMonkey Collage2

Tags from the story
, ,
More from zampineincucina

Cous Cuos dei ricordi

“Dei ricordi” perchè lo faceva mia mamma, sicuramente le siciliane lo faranno...
Read More

6 Comments

  • Ciao Cla!! bellissimo pane, come al solito!
    Perchè fai quel passaggio tirando dal centro verso l’esetrno l’impasto? Che differenze comporta?
    E un’altra cosa: lo tiri verso l’esterno e poi cosa fai? lo fai passare sotto?
    Bacio! :*

    • Ciao,mi sono accorta solo adesso, perché me lo hai fatto notare, dell’errore… solo farina di semola rimacinata e farina 00 scusami e grazie
      ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.