Moscardini cotti a bassa temperatura

Moscardini cotti a bassa temperatura con il mio abbattitore.

Tempo fa ho fatto questa ricetta, mi sono resa conto di non averla pubblicata, ed è un peccato perchè i moscardini cotti a bassa temperatura sono favolosi, perdono pochissimo volume e peso e sono gustosi e morbidi.
I molluschi mi piacciono molto, amo il polpo, le seppie sia cotte normalmente che a bassa temperatura
Veniamo a noi,  i miei moscardini erano freschi, li ho surgelati per un po’ di tempo, poi un giorno mi sono venuti in mente, li ho scongelati e via, in cottura in abbattitore.
Siccome mia figlia non gradisce l’odore del pesce, allora li ho messi sottovuoto.
Purtroppo non ho la macchina sottovuoto a campana, ma ho una buonissima macchina ad estrazione, per mettere sottovuoto i liquidi quindi ho dovuto surgelarli.
La ricetta è semplicissima, non vi spaventate, accendete il vostro abbattitore e via, si parte.

 

Ingredienti per i moscardini cotti a bassa temperatura

  • 1,300 gr di moscardini
  • 50 gr di olio extra vergine
  • 1 spicchio di aglio
  • poco prezzemolo

Procedimento per i moscardini a bassa temperatura

Pulite bene e sciacquate i moscardini
Come vi dicevo,  secondo me è sempre meglio surgelare per almeno qualche giorno i molluschi, perchè sono tenaci e questo processo li aiuta a diventare più morbidi.
Li scongelate mettendoli in frigo o in abbattitore con l’ apposita funzione.
In un contenitore mettete i 50 gr di olio e surgelateli, io ho fatto una lastra sottile.
Ora il procedimento è velocissimo, imbustate i moscardini, mettete anche la lastra di olio, lo spicchio di aglio e poco prezzemolo.

Nel frattempo preriscaldare il vostro abbattitore Life  a 75 gradi. Ci vorranno quasi 2 ore per raggiungere la temperatura  quindi partite prima.

Chiudete la busta
Programmate l’abbattitore in modalità cottura lenta e impostatelo a 72°.
Tempo 4 ore e mezza.
Avete 3 possibilità che il  vostro abbattitore vi chiederà, potrete programmare l’ abbattimento o surgelare o mantenere in caldo per gustarli lo stesso giorno.

Vi suggerisco di far raffreddare e consumare  dopo 1 giorno per assaporarli al meglio
Li ho serviti su due fette di pane che ho fatto io e che avevo leggermente unto con poco olio e sfregate con poco aglio.
Io li ho trovati ottimi, spero se li proviate  e che vi piacciano !

More from zampineincucina
Torta patate, scamorza e speck
La Torta patate,scamorza e speck è semplice, il ripieno può variare, io...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.