Acciughe marinate, buonissime e semplici

Quanto mi piacciono le acciughe marinate? Tantissimo, purtroppo per il pericolo Anisakis, non l’ho più mangiate. Neanche nei ristoranti, sicuramente le abbatteranno, ma ho molta paura e preferisco evitare.
acciughe marinate
Conoscete l’anisakis? È un parassita che si trasmette all’uomo attraverso l’ingestione di pesce crudo, può contaminare molti tipi di pesce ed è particolarmente resistente. Solo la cottura prolungata(almeno 10 minuti a 60° minimo ) o il congelamento a -20° per almeno 24 ore riescono a eliminarlo.
Cosa non funziona con l’ anisakis? La marinatura con olio e limone o aceto, la sala ragione, l’affumicatura.
Ora ho #Fresco, e questo problema non ce l’ho più, posso mangiare le mie acciughe crude in tutta sicurezza, tranquilla che il maledetto parassita  è debellato.
Ho trovato delle meravigliose acciughe di Monterosso, meraviglioso borgo delle Cinque terre, erano un po’ piccine, ma la mia gola  ha avuto la meglio.
Due chili di acciughe, perché inutile comprarne poche, ci vuole solo un po’ di pazienza per pulirle (qui se volete potete vedere il mio video su come si puliscono) poi basta, si sistemano a strati in un contenitore separate dalla pellicola, e via in #Fresco per quattro ore, funzione surgelamento.
Dopo di che si trasferiscono nel congelatore di casa per 24 ore, all’occorrenza si tira fuori un foglio e il gioco è fatto, basta marinarle e condirle.
Io non amo l’aceto e  faccio la marinatura come trent’anni fa mi ha insegnato una anziana signora proprietaria di una pescheria, devo dire che le trovo deliziose.
Se non avete Fresco ( un vero peccato) dovrete lasciarle in congelatore per 96 ore, purtroppo congelando lentamente svilupperanno dei macrocristalli di ghiaccio e questo le renderà più molle una volta scongelate.

Ingredienti per le acciughe marinate

  • 1 kg di acciughe
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 4/5 limoni ( i miei erano piccini)
  • olio extra vergine
  • sale/pepe
  • origano o prezzemolo

Procedimento per le acciughe marinate

  1. Pulite le vostre acciughe togliendo la testa e la lisca interna, cerco sempre durante quest’operazione di non toccare l’acqua, le  mani quando necessita le pulisco con la carta da cucina. Una volta pulite tutte le sciacquo velocemente e le tampono con la carta  per asciugarle.
  2. Metto un foglio di pellicola sopra una mezza gastronorm, e dispongo le acciughe ben distanziate, metto un altro strato di pellicola e faccio un altro strato di acciughe. Se sono tante preparo due mezze gastronorm, altrimenti continuo con gli strati.
  3. Metto in abbattitore, in funzione surgelazione rapida per quattro ore. Una volta pronte le passo in congelatore per 24 ore.
  4. I fogli con le acciughe saranno ben separati, questo vi permetterà di prelevare la quantità desiderata di acciughe e procedere con la ricetta che preferite.
    Per un corretto scongelamento potete passarle in frigo, oppure metterle in Fresco in funzione scongelamento controllato a 8 / 10°.
    acciughe marinate
    Non resta che procedere alla marinatura, non amo le acciughe troppo cotte sia da limone che da aceto, rimangono durissime.
    Spremete due limoni, unite  a metà del vino bianco e cospargete questo liquido sulle acciughe, facendo in modo che siano ben coperte. Ponete in frigo per un’oretta.
    Scolatele aiutandovi con un colapasta, e rifate lo stesso passaggio.
    Ora sono pronte per essere mangiate, disponetele a strati, salate leggermente, pepate, se volete potete mettere origano o prezzemolo(io preferisco il primo) condite con olio extravergine e gustatele, sono buonissime.acciughe marinate
Tags from the story
,
More from zampineincucina

Pesto Genovese una vera delizia

Pesto Genovese…non è stata semplice per me questa ricetta, nonostante sia Genovese...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.