Aspic di pollo

L’aspic di pollo è una cosa dei miei ricordi, me lo faceva mia mamma,in estate.
Veramente non lo faceva solo di pollo si vede che una volta usava, lo faceva anche con il prosciutto, e a volte nella versione dolce con la frutta, fatto sta che in estate quando fa particolarmente caldo io lo mangio volentieri.
Semplicissimo da preparare lascia spazio a mille versioni, potete usare verdura fresca, tipo fagiolini bolliti, carote, patate, oppure come ho fatto io questa volta, dato il pochissimo tempo a mia disposizione, con una giardiniera di verdure

Aspic di pollo.

Ingredienti

4 cosce di pollo con sottocoscia ( o un pollo intero , io non amo il petto )
1 barattolo di giardiniera
2 dadi Liebig per gelatina
1litro di acqua
1 limone
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla

Procedimento

In una pentola mettete a bollire l’acqua con la cipolla, la carota e il sedano, lavate il pollo, immergetelo, fatelo cuocere. E’ pronto quando, infilando una forchetta vicino ad un osso, la carne più interna è bianca e non rosa. Quindi scolatelo e fatelo raffreddare. Pulitelo togliendo la pelle e con le mani tagliatelo in modo grossolano.
In un pentolino mettete a bollire 500ml di acqua, quando avrà raggiunto il bollore aggiungete i due dadi e a fuoco lento fateli sciogliere, appena  vedete che il composto è bello limpido aggiungete 500ml di acqua fredda e il succo del limone. Spegnete il fuoco.
In un contenitore a vostra scelta mettete un po’ di brodo per la gelatina, quindi disponete una parte di pollo , poi ancora brodo, quindi le verdure, altro brodo e altro pollo. Finite con tutto il liquido rimasto.
Se avete tempo e volete fare una cosa un po’ più precisa tra uno strato e l’altro mettete in frigo in modo che solidifichi e rimanga tutto ben diviso.
Io sono sempre di corsa e queste cose che faccio per me le curo relativamente e si nota dall’impiattamento ahahah
Vi assicuro però che è buono e soprattutto fa piacere, visto il gran caldo, un piatto freddo.

Aspic di pollo1

 

 

More from zampineincucina

Liquore al finocchietto

Circa due mesi fa c’è stata una fiera qui a Genova, la...
Read More

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.