Millefoglie con crema chantilly allo zabaione

Un classico, la millefoglie con crema chantilly allo zabaione,  che sorprende sempre, l’ho fatta per il compleanno di mia suocera, è stata molto apprezzata e anche io che sono un po’ puntigliosa l’ho trovata deliziosa, croccante e friabile, dolce ma non troppo . Da poco mi sono cimentata nell’impresa della pasta sfoglia, che prima mi spaventava tanto , per i giri , per i tempi, ma devo essere sincera, il tempo che si impiega per farla, viene ricompensato dal  gusto delizioso che questa pasta regala :).Lo zabaione invece in casa nostra è molto apprezzato, lo utilizzo in molte torte.

Per la pasta sfoglia ho seguito la ricetta di Luca Montersino,  qui faccio la dose intera, che poi porziono in pezzi da circa 300/350gr e metto in freezer, in questo modo ho sempre le mie basi pronte e velocizzo tutto il procedimento.

blog 2

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento per la base 

Ho usato 3 panetti da 350gr  di pasta sfoglia, li ho tolti dal freezer il giorno prima, la sera ho steso la pasta in rettangoli lunghi 32 cm e larghi 16 li ho messi nella teglia del forno già pronti per la cottura e posizionati in frigo coperti con la pellicola.La mattina dopo ho acceso il forno  a 180°. Non ho bucherellato la sfoglia, l’ho cosparsa di zucchero semolato e infornata per circa 20 minuti  ( dev’essere bella dorata) poi l’ho tirata fuori e velocemente l’ho girata, cosparsa di zucchero a velo e infornata di nuovo per circa 10 minuti ( controllate anche qui che sia bella dorata). La base della torta è pronta 🙂

Sarebbe importante impermeabilizzare le sfoglie  spennellandole con cioccolato bianco o burro di cacao, in modo da mantenere la caratteristica di questa pasta,io non l’ho potuto fare per un’ allergia di mia nipote.

Ingredienti per la chantilly

8 tuorli d’uovo

160gr di zucchero

140 gr di marsala secco

60 gr di vino bianco secco

2 fogli di colla di pesce ammorbiditi con acqua fredda

500 gr di panna da montare fresca

Procedimento

Monto la farfalla nel bimby quindi metto  i tuorli con lo zucchero 7 minuti 37° vel 3, aggiungo il marsala e il vino , e imposto la cottura  12 minuti 70° vel 3.Aggiungo la colla di pesce  faccio girare ancora qualche secondo e metto a raffreddare.Lascio in frigo per dare il tempo alla gelatina di rassodare il composto.

Per chi non ha il bimby il procedimento è più lungo, lo zabaione si fa a bagnomaria, tuorli più zucchero e inserendo i liquidi a filo , quindi si  monta con una frusta fino ad ottenere un composto bello spumoso.

Monto la panna con 1 cucchiaio di zucchero a velo, la lascio morbida non montata completamente, in questo modo spiega Luca Montersino una volta che gusteremo il dolce non avremo in bocca la sensazione di grasso.

Ora non resta che inserire lo zabaione nella panna , mescolando sempre dall’alto verso il basso, io per mia comodità ho messo tutto nella sac a poche in modo da fare un lavoro più preciso.

In un vassoio ho messo un rettangolo di sfoglia , poi la crema, quindi un’altro rettangolo,l’altra crema e l’altra sfoglia.Ho schiacciato le basi in modo da compattare bene il tutto, la crema che esce dai lati , con l’aiuto di una spatola l’ho distribuita bene, ho sbriciolato con le mani i ritagli di sfoglia e tamponato i lati ( grazie alla crema si attaccheranno bene).Spolverato di zucchero a velo, decorato con tre roselline fatte con pasta di zucchero e noccioline tostate e tritate.Ho spostato la torta sul piatto di portata che avevo un po’ sporcato con poca crema per far rimanere tutto bello fermo.

blog

 

 

 

 

 

 

 

More from zampineincucina

Tiramisù di Luca Montersino

Tiramisù di Luca Montersino, non potevo evitare di provarlo… Seguo se posso...
Read More

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.