Millefoglie Cream tarte con namelanka e fragole

Millefoglie cream tarte con namelanka e fragole, buona e bella, lo so non dovrei dirlo io, ma mi è piaciuta molto.
millefoglie Cream tarte con namelanka e fragole

 

Il compleanno di mia figlia mi dà sempre l’occasione di provare cose nuove, le vedo per tanti mesi e poi tra le mille idee che penso ne decido una e la inizio a fare.
Mi piace sperimentare sempre e questa torta mi ha conquistata soprattutto perché la vedevo veloce.
Ultimamente lavoro molto e il tempo per dedicarmi alla cucina è veramente poco, ma grazie a Fresco il mio freezer è sempre ben fornito.
La pasta sfoglia la faccio 2 volte l’anno, ne faccio parecchia, poi la divido in panetti da 350 gr circa, la surgelo con Fresco, la metto sottovuoto e via, in freezer.
Se volete provare a farla, la ricetta che seguo è questa Pasta sfoglia di Luca Montersino, fatta in casa fa davvero la differenza, ma nessuno vi vieta se avete fretta e volete un dolce veloce, buono e che stupisca i vostri ospiti di comprare quella pronta 🙂
Per la namelanka ho chiesto consiglio alla mia bravissima amica Laura,  che ha un blog bellissimo, Un altra fetta di torta date un’occhiata e rimarrete a bocca aperta.
Le ho chiesto consiglio perchè volevo provare la namelanka di cui tutti parlano, ma la volevo anche un po’ diversa e la scelta è caduta sulla namelanka al limone di un altra bravissima blogger Chiara, questo il suo blog Chiarapassion  .
Mi è piaciuta la sua ricetta perché io non amo molto il cioccolato bianco e ho pensato che l’abbinamento col limone rendesse la crema più fresca e più in sintonia con le fragole che volevo abbinare.

Mi sono dilungata fin troppo. Non voglio annoiarvi, allora…ecco la ricetta.
Cream_tarte_con_namelanka_e_fragole

Ingredienti per la millefoglie cream tarte con namelanka e fragole

  • 1 Kg di pasta sfoglia
  • Zucchero a velo
  • Fragole
  • foglioline di menta
  • barrette Kinder
  • meringhe

Ingredienti per la namelanka al limone

  • 800 gr di panna fresca
  • 680 gr di cioccolato bianco
  • 400 gr di latte intero
  • 14 gr di colla di pesce
  • 240 gr di succo di limone (più buccia grattugiata)
  • 56 gr di colla di pesce ( serve per reidratare la colla di pesce )

Procedimento per la Millefoglie

Come vi dicevo, ho la pasta sfoglia in panetti in freezer, quindi per prima cosa bisogna scongelarla nel modo corretto, in  frigo. Essendo surgelata con Fresco impiega poco tempo a scongelare.
Vi serviranno 4 numeri su un foglio sagomati, porzionate la pasta sfoglia, tagliando 4 pezzi da 250 gr.
La sfoglia necessita di riposo,  vi consiglio di fare  le basi il giorno prima   o per lo meno di stenderla e metterla a riposo.
Dopo il riposo stendetela, lasciandola alta 2/3 mm, ritagliate il numero che vi serve aiutandovi con le sagome sopra citate, io l’ho disegnato a mano su un foglio, potete anche stamparli su cartoncini o crearli come preferite, i miei numeri erano alti 30 cm ed erano larghi 20 cm
Bucherellate bene  la sfoglia con i rebbi di una forchetta e poi metteteli in frigo ben coperti da pellicola. Di solito li lascio una notte intera.
Procedete come sopra facendo 2 basi per ogni numero.

Ora preparate la namelanka, anche questa necessita di riposo, circa 8/ 12 ore.

Per prima cosa mettete la colla di pesce tagliata a pezzi nei 56 gr di acqua ( l’acqua deve essere 5 volte il suo peso)
Tagliate il cioccolato a pezzetti e ponetelo in una boule adatta al microonde ( o se volete a bagno maria)
Fatelo fondere 30 sec alla massima potenza, poi rimescolate, di nuovo altri 30 sec, quindi 20, altri 20  sempre rimescolando fino a  quando sarà sciolta.
Nel frattempo mettete a bollire il latte, unite la colla di pesce e rimescolate bene per farla sciogliere.  Versatelo caldo  sul cioccolato, in più volte, mescolando bene .
Aggiungete la panna fredda e mescolate con un frullatore ad immersione stando però attenti a non inglobare aria.
Unite il succo di limone filtrato e mescolate ancora. Aggiungete un po’ di scorza di limone grattugiata.
Il composto sarà liquido, non spaventatevi, copritelo con pellicola a contatto mettetelo in frigo ( se avete Fresco mettetelo prima 1 oretta in raffreddamento rapido) per 8/ 12 ore e  troverete una crema molto liscia e soda.

Trascorsa la notte prendete la sfoglia cospargetela di zucchero a velo e infornate a forno caldo a 200° per 10 minuti, poi altri 5 minuti a 190,  la sfoglia deve essere dorata.
Procedete così per tutti e 4 i numeri.
Fate raffreddare bene , se avete Fresco 15 min in mod raffreddamento rapido vanno benissimo.

Composizione della millefoglie cream tarte con namelanka e fragole

Prendete il vassoio e dove posizionerete i numeri sporcate con poco cioccolato bianco fuso e appoggiate il primo numero ( serve per non far scivolare la sfoglia).

Mettete la namelanka in una sac a poche e fate tanti ciuffetti, mettete sopra l’altra sfoglia, altri ciuffi e poi non vi resta che decorarla.
Io ho usato delle meringhe, delle fragole, che ho lavato e asciugato bene, poi tagliato in modi diversi, qualche barretta kinder, foglioline di menta per dare un tocco di verde e infine una bella grattugiata di scorza di limone.

Con queste dosi ho avuto parecchio scarto, la pasta sfoglia l’ho reimpastata sovrapponendo i pezzi e rifacendo le pieghe,
La namelanka l’ho utilizzata per dei golosi bicchierini.

Cosa dire dopo tutto questo papiro?
Auguri amore mio, sei tutta la mia vita Alessia <3
Millefogliecreamtarteconnamelankaefragole

 

Tags from the story
,
More from zampineincucina

Pasta frolla di Luca Montersino

La pasta frolla di Luca Montersino non è buona…di più. Negli anni...
Read More

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.