Kebab o Gyros buono buono

Kebab o gyros, non so ma mi è piaciuto.
La differenza sostanzialmente sta nelle origini di questa pietanza, il kebab è di origine Medio Orientale, quello che ormai noi tutti conosciamo è quello che in Turchia chiamano döner kebab che significa kebab da passeggio, ma il vero significato è kebab che gira, dato che come avrete visto nei locali si cuoce su uno spiedo che gira su se stesso.

La stessa pietanza in Grecia si chiama Ghiros o gyros ma la differenza tra i due è di base la carne che si utilizza, che in questo caso è di maiale.

Ma veniamo a noi, a me il kebab piace moltissimo, purtroppo però mi fido poco, qualche volta l’ho mangiato fuori ma mi trattengo, quindi perchè non farmelo?
Sul blog troverete anche un altra ricetta più veloce, la trovate qui , oggi invece mi sono cimentata in una ricetta che mi ha suggerito la mia amica Elisa Picchio, chef ed esperta di cucina, amante della cucina sotto tutte le sue forme,  anche  orientale. Grazie Elisa!!!
Bene, ho fatto un po’ un miscuglio ve lo dico, perchè ho utilizzato carne di pollo e di di maiale, ho usato una tortillas bella grande ma sottile per avere un pane non troppo spesso, ho messo una salsina che mi ha insegnato una persona meravigliosa, la mia amica Paola, che ha vissuto a Bordeaux e che mi ha conquistata al primo assaggio. Grazie Paola, non avrei mai pensato mi piacesse così tanto.
Insomma ho fatto un miscuglio ma ho gradito molto, quindi condivido volentieri la ricetta con voi.

La prossima volta farò manzo e maiale, vi dirò cosa mi è piaciuto di più.

 

ingredienti per il kebab o gyros

  • 1 petto di pollo
  • 600 gr di lonza di maiale
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • sale
  • poco olio
  • spezie per kebab ( io ho utilizzato Cannamela)

Per la salsina di Paola

In un vasetto di vetro ho messo maionese, aceto di mele, senape e poco olio, tutto a sentimento.
chiudete con il tappo e rimescolate bene, assaggiate e corregete secondo i vostri gusti

Vi serviranno inoltre una cipolla grande o una patata grande, 1 o 2 spiedini alti

Procedimento per il kebab o gyros

  1. Tagliate a fettine sottili il pollo e mettetelo da parte
  2. Tagliate a fettine sottili la lonza, unitela al pollo, versateci sopra lo yogurt, il sale e parecchie spezie, massaggiate per qualche minuto la carne e mettete in frigo in un contenitore per almeno 6 ore, ma se ci stanno di più non gli fa male, anzi si insaporiscono, le mie sono state 24 ore.
  3. Ora prendete la cipolla o la patata , infilzatela con uno o 2 stecchi e cominciate a infilare alternandole le fettine di carne, pressate bene.
  4. Accendete il forno a 180 gradi ( io ventilato) mettete  il tutto in una teglia e fate cuocere fino a che la carne al cuore arrivi sui 70/72 gradi, la sonda vi aiuterà molto è utile, costa poco e ve la consiglio.  Ogni tanto aprite il forno e con un cucchiao raccogliete il sughino che ha fatto e spargetelo di nuovo sulla carne.
  5. La mia carne ha cotto 1ora e 50, poi immediatamente l’ho messa in abbattitore precedentemente preraffreddato in funzione Abbattimento/ carne/ intera con sonda.
    Questo passaggio l’ho fatto perchè io ho l’abbattitore Coldline Life di cui non potrei fare a meno e perchè la carne era veramente tanta.

  6. In questo modo appena ha raggiunto la temperatura corretta ho tagliato, spolverato ancora di spezie per kebab,  rimescolato col sughetto che aveva fatto in cottura e riraffredato, poi imbustato sottovuoto. ( in frigo durerà anche più di un mese senza problemi)

  7. Se non avete un abbattitore quando sarà cotto potrete tagliarlo con un coltello, cercare di raffreddarlo velocemente e conservarlo in frigo, sempre che non vogliate mangiarlo subito.

Quando vorrete gustarvi il vostro kebab in una padella fate un giro di olio e spadellate la carne a fuoco vivace.
Preparatevi una pita o come nel mio caso una tortillas, scaldatela, cospargetela con la salsina che preferite, maionese, ketchup poi mettete pomodori, cetrioli, insalata, la carne, salsa tzatziki,  patatine fritte se vi piacciono, arrotolate la pita e via, fatto

 

Tags from the story
, ,
More from zampineincucina

Crema di limoncello

Liquore pericoloso la crema di limoncello. In estate, quando fa caldo, bello...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.